Corriere della Sete

Dati di idrosostenibilità delle aziende vinicole

La più potente parola di marketing oggi, oltre a essere la parola “gratis” è senza dubbio la parola “sostenibile”. Sempre più rivendicato, il sostenibile è entrato dritto come un siluro all’interno di tutte le comunicazioni che hanno anche solo lontanamente sfiorato il tema dell’agricoltura. Analizzando i processi produttivi enologici, che

Leggi..

La risposta estetica del nuovo mondo si chiama “Okanagan”

La Okanagan Valley si trova in Canada, precisamente nella British Columbia, regione occidentale che si affaccia sull’oceano pacifico. Sebbene qui si producano vini parecchio stereotipati (chardonnay, syrah, riesling, etc..) la straordinaria bellezza estetica di questo luogo, recentemente convertito alla viticoltura, può consegnare lievi segni di smarrimento. Si avverte un fascino potente, da invidiare, se non fosse che viviamo in

Il mondo in dieci assaggi

Se vi piace il vino e volete approfondire, ecco qui dieci tipologie di vino che non potete perdervi per comprendere meglio il vino nel suo insieme. Vinho Verde (Portogallo) Una tipologia di vino prodotta nel nord del Portogallo, l’accezione “verde” tende a indicare un vino giovane e fatto di poco. Molto beverino, amabile e leggermente frizzante, è importante berlo

Ammira là dove l’etichetta ti guarda

Sono convinto che ciò che ti affascina, prima ancora che tu te ne renda conto, ti definisce. Che tu sia lettore o cinefilo, sportivo o pantofolaio, attraverso le pulsioni che non riesci a contrastare, la tua identità si definisce ancor prima che tu possa scoprire chi sei. Questo è molto importante, soprattutto è molto importante da accettare, perché questo

Comunicatori del vino che hanno fatto la differenza

Hugh Johnson: Grande wine-writer d’Inghilterra; una fonte inesauribile di informazioni. I suoi libri più importanti “The Story of Wine” (1989) e “The World Atlas of Wine” (1971) affascinano il lettore attraverso l’analisi dei legami che la storia ha con la vigna. Jancis Robinson: Giornalista, classe 1950, lavora per la BBC, Financial Times, il proprio blog e molto altro. The

Tieniti informato con la nostra newsletter

Seguici anche su

News