L’identità di un vitigno

Sappiamo che ogni minima caratteristica del contesto in cui si coltiva un determinato vitigno costituisce la chiave per ottenere un vino eccezionale o un mediocre risultato. Ogni vitigno è lo specchio del suo territorio, ne vive in simbiosi, si fa elemento chiave di un messaggio spesso difficile da interpretare, quello dei delicati equilibri del terroir. Ne sono un  esempio il Nebbiolo delle Langhe o il Pinot Nero di Borgogna.

Ma il vitigno in sé non è soltanto frutto della terra che lo ospita. Ogni ceppo di vite ha la sua impronta caratteristica, che la genetica e l’evoluzione hanno modellato fino ad ottenere la complessità di caratteri che oggi abbiamo il piacere di degustare.

Quando si cerca un vino in particolare, quando ne si legge l’etichetta e il territorio da cui proviene, queste informazioni ci suggeriranno immediatamente qualcosa, conservata nella nostra mente attraverso i profumi e i sapori identificativi di quel vitigno.

Così, quando stapperemo un Sauvignon del Friuli, ancor prima di versarlo nel bicchiere sapremo già intuire e pregustare le note di frutta esotica o quelle erbacee di foglia di pomodoro, parte del suo carattere, e la freschezza e mineralità al gusto, dono del suo territorio, che saranno senz’altro diverse da quelle di un Sauvignon francese. Naturalmente sta nella sensibilità del produttore mantenere e interpretare le caratteristiche congenite del sistema suolo-vitigno, ma è proprio questa diversità di stili e luoghi che offre una complessa ed infinita presenza di variazioni, a parità di vitigno, nel vino.

In Italia esiste una varietà di vitigni, suoli e climi quasi unica al mondo. Accanto alle varietà di vite internazionali come Chardonnay, i Pinot, Sauvignon, Cabernet ecc, ci sono i vitigni autoctoni, nati e cresciuti in una determinata, a volte minuscola zona del nostro paese, e di esso parte integrante della storia e delle tradizioni del suo territorio. Ogni vigna scrive la sua storia con la sua voce, dandoci il privilegio di ascoltarla e prendervi parte ogni volta che lo desideriamo. Basta solo stappare una bottiglia.

Ginevra Espositi

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...